Un weekend all’insegna delle bandiere gialle della Coldiretti
26 aprile 2010

Un weekend all’insegna delle bandiere gialle della Coldiretti

  

 

Un weekend all’insegna delle bandiere gialle della Coldiretti. Infatti, grazie al primo appuntamento dedicato al mercatino di Campagna Amica e all’iniziativa “Agriflora 2010”, nella città di Frosinone  hanno trovato spazio gli stand dei produttori della organizzazione diretta da Gianni Lisi e presieduta da Loris Benacquista. Ma andiamo con ordine: la prima delle due iniziative si è svolta nel piazzale della sede del capoluogo della Coldiretti, al bivio di Brunella, nella centrale via Madonna della Neve; la seconda si è tenuta nella giornata di domenica ed ha avuto luogo nel piazzale del popoloso quartiere Cavoni. In entrambi i casi i prodotti offerti con i prezzi calmierati dai tanti imprenditori presenti hanno registrato successo in termini di acquisto così come il numero delle presenze è stato davvero notevole. “Siamo soddisfatti – ha detto il direttore della Coldiretti Gianni Lisi – e ringrazio tutti i cittadini che hanno manifestato la propria vicinanza alle nostre iniziative con la quale intendiamo costruire un percorso che possa offrire una serie di appuntamenti fissi durante i quali accorciare la filiera delle produzioni di qualità del nostro territorio a vantaggio dei cittadini-consumatori. Anche il sindaco della città capoluogo, Michele Marini, è stato presente: “Iniziative – ha detto il primo ciattdino di Frosinone - come quelle volute dalla Coldiretti costituiscono senz’altro un momento importante per valorizzare le produzioni locali ed offrirle a prezzi davvero interessanti tutti i prodotti. Ho garantito al direttore Lisi che per i prossimi appuntamenti farò di tutto affinché si possano tenere nella centrale e suggestiva cornice della Villa Comunale che rappresenta, senz’altro, un palcoscenico più adatto e prestigioso per queste manifestazioni che hanno richiamato migliaia di visitatori”. 
 “La Campagna …si vende in città”, che si basa sui principi di sicurezza, qualità, tracciabilità, genuinità, territorialità, stagionalità e, soprattutto convenienza, tornerà il 22 maggio con tutta la qualita', il colore, il sapore dei prodotti ciociari. Obiettivo una programmazione duratura nel corso dell'anno per promuovere i sapori dell'intera provincia: pane e farine, olio, carne e uova, ortaggi, confetture e mix per dolci, salumi, formaggi, ricotte e latticini, vino, miele, frutta. “La Ciociaria non è certo all’anno zero – ha aggiunto Lisi - e questo è già un risultato importante che rappresenta un punto di partenza e non certo di arrivo al fine di indirizzare politiche sempre meglio e sempre più nella direzione di ascoltare le esigenze dei consumatori che oggi più di prima vanno d’accordo con gli sforzi dei produttori”.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi