MADE IN ITALY
6 luglio 2015

MADE IN ITALY

 

Allevatori, casari e cittadini in piazza per impedire il via libera in Italia al formaggio e allo yogurt senza latte che danneggia e inganna i consumatori e mette a rischio un patrimonio custodito da generazioni con effetti sul piano economico e occupazionale. Mercoledì 8 luglio in piazza Montecitorio, a Roma, gli allevatori della Coldiretti manifesteranno a difesa della legge n.138 dell’11 aprile del 1974 che da oltre 40 anni garantisce all’Italia primati a livello internazionale nella produzione di formaggio perché vieta l’utilizzo della polvere di latte al posto del latte. Il superamento di questa norma (richiesto al nostro paese dalla Ue) provocherebbe l’abbassamento della qualità, l’omologazione dei sapori, un maggior rischio di frodi e la perdita di quella distintività che solo il latte fresco con le sue proprietà organolettiche e nutrizionali assicura ai formaggi, yogurt e latticini nazionali. A protestare non saranno soltanto allevatori e casari, ma anche i rappresentanti della principali associazioni dei consumatori e decine di parlamentari di tutti gli schieramenti. “Chiederemo ad ognuno – annuncia il direttore della Coldiretti di Frosinone Giuseppe Campione – di sottoscrivere una sollecitazione al parlamento perché intervenga con una posizione forte a difesa della qualità del sistema lattiero caseario italiano. Decine di allevamenti hanno già chiuso in Ciociaria perché non più in grado di coprire, con la vendita del latte, nemmeno i costi di produzione e ora vorrebbero anche spazzare via un patrimonio di qualità costruito nei decenni”. A Montecitorio manifesteranno anche cento allevatori e trasformatori ciociari, che partiranno da Frosinone all’alba, a bordo di due autobus. “Oltre al danno la beffa. Non solo siamo umiliati dal continuo deprezzamento del latte alla stalla – commenta il presidente della Coldiretti di Frosinone Vinicio Savone – ma ora siamo addirittura arrivati al punto di vedere svilita una delle nostre produzioni di eccellenza, i formaggi. Mercoledì con noi, in piazza, ci saranno tanti comuni cittadini, tanti consumatori. Questa battaglia infatti non è solo di chi il formaggio lo produce, ma anche di chi finora lo ha consumato nella certezza di mettere in tavola un prodotto di qualità fatto con il latte fresco, non certo con anonime polveri di latte”.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi