COLDIRETTI VITERBO PARTECIPA ALLA MOBILITAZIONE NAZIONALE DAVANTI A MONTECITORIO
5 dicembre 2013

COLDIRETTI VITERBO PARTECIPA ALLA MOBILITAZIONE NAZIONALE DAVANTI A MONTECITORIO

“Dobbiamo fermare -dice il presidente di Coldiretti Viterbo, Mauro Pacifici- l’arrivo in Italia di latte, cosce di maiale per fare i prosciutti, conserve di pomodoro, succhi di frutta e altri prodotti che, come dimostra il dossier elaborato dalla Coldiretti per l’occasione, stanno provocando la chiusura delle stalle e delle aziende agricole con la perdita di migliaia di posti di lavoro”.“Non chiediamo soldi - ha aggiunto il direttore di Coldiretti Viterbo, Andrea Renna - ma attenzione e una corretta applicazione delle norme che proteggano gli agricoltori in difesa del vero Made in Italy”.
Coldiretti Viterbo insieme a centinaia gli agricoltori provenienti da tutto il Lazio, era presente questa mattina davanti a Montecitorio, alla manifestazione nazionale organizzata dalla Coldiretti in difesa del “Made in Italy”, dell’economia e del lavoro dalle importazioni di bassa qualità che varcano le frontiere per essere spacciate come italiane.

Dopo aver consegnato il documento ufficiale per la mobilitazione (scritto dalla Confederazione Nazionale della Coldiretti) al prefetto Antonella Scolamiero, Coldiretti Viterbo, con oltre cento coltivatori, è scesa in piazza oggi per chiedere una normativa chiara sull’etichettatura. Con il Direttore e il Presidente Andrea Renna e Mauro Pacifici, anche il consigliere comunale Paolo Simoni, in rappresentanza del Sindaco Leonardo Michelini e il consigliere provinciale Francesco Galli, in rappresentanza del Presidente della Provincia Marcello Meroi. Presenti anche i sindaci di 30 paesi del viterbese ed esponenti politici come il deputato Alessandro Mazzoli e Alessandra Terrosi, componente della commissione agricoltura alla Camera dei Deputati. Tutti insieme hanno partecipato alla manifestazione nazionale di oggi a Roma, davanti al Parlamento, alla quale è presente il presidente nazionale di Coldiretti, Roberto Moncalvo, contro la mancanza di una normativa chiara sull’obbligo di indicare l’origine degli alimenti.   

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi