MALTEMPO
19 settembre 2011

MALTEMPO

MALTEMPO: chiesto lo stato di calamità per  l’alluvione che ha colpito il territorio del comune di Canepina

 
L’alluvione che la notte tra il 18 e 19  scorso ha  colpito il territorio del comune di Canepina oltre a provocare ingenti danni al centro abitato a case, negozi e garage, che sono state letteralmente inondate e riempite di fango, macchine distrutte e ammassate dalla furia delle acque, ha danneggiato anche strutture agricole, capannoni, magazzini e allagato terreni con distruzione del prodotto ancora in terra soprattutto nocciole.
"La Coldiretti – dichiara il Direttore Gabriel Battistelli – ha inoltrato alla Regione Lazio Settore Decentrato agricoltura di Viterbo la richiesta di verifica dei danni per il riconoscimento dello stato di calamità e sta constatando anche attraverso le sue strutture periferiche la situazione nelle singole aziende agricole. Apprendiamo con soddisfazione dalla stampa, l’interesse e l’attenzione che l’assessore all’agricoltura della Regione Lazio Angela Birindelli ha posto all’evento, esprimendo solidarietà agli abitanti di Canepina e dicendosi disponibile a creare le condizioni per dare un sostegno agli imprenditori  che hanno subito danni alle aziende. Auspicando che ciò accada quanto prima, nel frattempo, il riconoscimento dello stato di calamita naturale - aggiunge Battistelli - permetterebbe di garantire la redditività del lavoro e dell’impegno che tutte le nostre imprese mettono quotidianamente, per far si che le eccellenze del territorio continuino a rappresentare un fiore all’occhiello della nostra economia".

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi