Consegna schede danni nevicate
28 febbraio 2012

Consegna schede danni nevicate

 

Coldiretti Frosinone ha consegnato venerdì scorso circa un migliaio di schede rilevazioni danni in relazione alla nevicata di inizio febbraio che ha colpito le imprese agricole in molti casi anche con la caduta di capannoni, stalle, strutture e serre e con la perdita di decine e decine di animali. Presso tutti gli uffici della nostra struttura – ha commentato il direttore della sede ciociara di Coldiretti Paolo De Cesare – presenti in tutto il territorio provinciale gli imprenditori agricoli hanno consegnato il modello di rilevazione che, come previsto, abbiamo provveduto a consegnare al settore decentrato dell’agricoltura di Frosinone e a trasmettere in Regione. Ulteriori schede saranno consegnate nei prossimi giorni senza soluzione di continuità. Occorre avere un quadro chiaro ed esaustivo sui danni e per questo continuiamo a monitorare la situazione. Intanto venerdì scorso si è tenuta una nuova riunione in Regione del tavolo di crisi istituito dopo l’emergenza neve. Abbiamo sottolineato la necessità di sbloccare tutti i pagamenti per le imprese agricole che ad oggi non sono state sbloccati. Si tratta di somme importanti che per moltissime imprese agricole della nostra provincia costituiscono, in questo momento di difficoltà, una boccata d’ossigeno e per questo è necessario compiere tutti i passaggi necessari al fine di rendere disponibili tali risorse. D’altronde, a causa delle nevicate, le imprese oltre a subire danni ingenti – ha detto ancora  De Cesare – hanno avuto difficoltà sia per le spese di riscaldamento di stalle e serre, che per l’acquisto del foraggio da destinare agli animali visto che gli abituali pascoli sono stati per molte settimane non praticabili. Torniamo a chiedere di concentrare tutti gli sforzi delle strutture regionali per effettuare una ricognizione rapidissima dei danni e di accelerare il più possibile le modalità di accesso alla misura del Piano di sviluppo regionale del Lazio n. 126, da Coldiretti richiesta e  resa disponibile dalla Regione Lazio che anche venerdì scorso ha garantito di voler procedere in modo rapido. Intanto Coldiretti dopo la manifestazione organizzata a Roma per chieder lo sblocco dei fondi di pratiche bloccate in Agea da mesi e in alcuni casi da anni, è riuscita a far sbloccare i pagamenti invertendo un trend negativo che poneva a rischio la sopravvivenza delle imprese. “Si tratta di un segnale importante – ha detto il presidente Loris Benacquista – che auspichiamo rappresenti un punto di partenza per un nuovo dialogo con l’ente pagatore dello Stato delle richieste di contributo degli imprenditori agricoli”.

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi