COLDIRETTI LAZIO: ASSESSORATO REGIONALE AGRICOLTURA FACCIA PRESTO SU RIFORMA PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
17 settembre 2013

COLDIRETTI LAZIO: ASSESSORATO REGIONALE AGRICOLTURA FACCIA PRESTO SU RIFORMA PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

E’ di oggi l’invio di una lettera congiunta del presidente e del direttore di Coldiretti Lazio, David Granieri e Aldo Mattia, indirizzata all’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio, Sonia Ricci, per sollecitare un suo intervento sulla sburocratizzazione in agricoltura, più volte richiesto sin dall’insediamento dello stesso Assessorato e ancora oggi disatteso.

Il tema della semplificazione amministrativa e dei procedimenti amministrativi connessi all’esercizio dell’attività agricola è di enorme importanza per il buon operare dell’agricoltura divenendo fattore competitivo per le aziende agricole del territorio.

“A tale riguardo ci duole constatare- scrivono nella missiva Granieri e Mattia - che, nonostante il tema della semplificazione amministrativa e della sburocratizzazione sia stato portato all’attenzione di codesto Assessorato e trattato nel corso delle riunioni del Tavolo Agroalimentare fin ad oggi svoltesi con diversi impegni presi dalla Regione sulla materia,  nessuna determinazione concreta è stata adottata lasciando disattese le esigenze e le aspettative di migliaia di imprese agricole”.

La conseguenza di ciò è che le imprese agricole sono costrette a perdere anche fino a 100 giorni l’anno nel disbrigo di pratiche amministrative, sottraendo tempo prezioso alla propria attività.

“Crediamo -continuano i vertici di Coldiretti Lazio - che la riforma dei procedimenti amministrativi, fondata su un’effettiva semplificazione burocratica in un’ottica di sussidiarietà, sia tra gli obiettivi fondamentali cui deve tendere la Regione con rapidità ed efficacia”.

In questa direzione ha operato l’approvazione della legge regionale n. 12 del 2011 che ha demandato ad un regolamento regionale l’individuazione di misure di snellimento amministrativo di interesse delle imprese agricole fondate sull’attribuzione di un ruolo più incisivo ai Centri di Assistenza Agricola (superCAA).
Il regolamento regionale in questione  è stato emanato nel febbraio del 2013 ma, con stupore, Coldiretti Lazio  deve constatare non solo che col predetto provvedimento si era data una lettura “al ribasso” delle disposizioni recate nella citata legge regionale, ma anche che successivamente, in data 14 giugno 2013, il TAR del Lazio ha annullato il suddetto regolamento!

I  motivi dell’annullamento non sono da ricercarsi nel merito e nel contenuto del regolamento  regionale  ma piuttosto nel solo fatto che lo stesso non poteva essere emanato dalla Giunta Polverini nel regime di “prorogatio” instauratosi in seguito alle dimissioni della Giunta  il 27 settembre 2013.

Nonostante la Coldiretti abbia rappresentato la gravità delle conseguenze di tale stato di cose direttamente al Presidente della Giunta Regionale e per conoscenza all’Assessorato Agricoltura Caccia e Pesca, ribadendo la necessità di “procedere con la massima urgenza alla emanazione di un nuovo regolamento attuativo di quanto previsto dall’articolo 1, commi 134 e 135 della legge 12/2011 cogliendo l’occasione per dare completa ed efficace attuazione all’operatività dei cosiddetti “SuperCAA”, ad oggi non è giunta alcuna risposta.

I tempi dell’impresa non sono i tempi della burocrazia.  Questo disattendere gli impegni presi continua a non offrire alle imprese agricole del territorio quel quadro di rapporti con la P.A. fondato su esiti e tempi certi di conclusione dei procedimenti di loro interesse. C’è bisogno di  procedere con la massima urgenza.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi