COLDIRETTI LAZIO
11 novembre 2011

COLDIRETTI LAZIO


Riprende domani, sabato 12 novembre 2011, alle ore 10.00, presso il mercato di Campagna Amica, al Circo Massimo, in via di S.Teodoro, il progetto denominato “Sapere i Sapori”. Promotrice dell’iniziativa la Regione Lazio che ha voluto dedicare spazio ad un percorso legato all’ educazione alimentare. Il progetto è rivolto agli alunni ed ai docenti delle scuole  dell’obbligo e delle scuole superiori, ed alle loro famiglie. Iniziato con l’adesione di 70 scuole, l’iniziativa oggi coinvolge circa 600 istituti della nostra regione. La finalità del progetto – ricorda il direttore della Coldiretti del Lazio, Aldo Mattia - è quella di avviare i ragazzi ad una corretta ed equilibrata alimentazione e, dunque, ad una sempre maggiore conoscenza dell’ambiente, con  particolare  riferimento a quello agricolo, che garantisce le risorse alimentari”. Nel corso di questi anni, il progetto è stato rielaborato ed arricchito per rispondere e contrastare sempre più efficacemente le contraddizioni del  contesto socio economico e politico in cui viviamo. “La scuola – ha sottolineato il presidente della Coldiretti Lazio Massimo Gargano - rappresenta il palcoscenico privilegiato per un’azione informativa e formativa completa sull’educazione alimentare”.
Domani, presso la sempre più visitata area del Mercato del Circo Massimo, saranno presenti gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale (Itis) “Raffaele Reggio” di Isola del Liri (Fr), accompagnati dal professor Giulio Zinza che potranno visitare le fattorie didattiche di Coldiretti. Per la Regione Lazio, sarà presente la Dottoressa Cristiana Storti,  Dirigente Area Servizi di sviluppo Agricolo e Comunicazione, mentre per la Coldiretti Lazio, il  Dr. Giuseppe Napoletano, coordinatore del Progetto.
Il progetto di educazione alimentare – ha detto ancora Mattia – intende offrire gli strumenti informativi e la consapevolezza necessaria per consumare responsabilmente, proteggere l’ambiente, promuovere campagne di prevenzione nutrizionale per osteggiare le più comuni malattie sociali oltre che per tutelare il patrimonio enogastronomico regionale. Un programma di attività fondato sull’informazione ma, soprattutto,  sulla formazione dei giovani consumatori, che tiene conto dei nessi che collegano l’agricoltura, l’ambiente, l’alimentazione e la salute. Da questa considerazione nasce l’esigenza di valorizzare e facilitare la conoscenza delle nostre principali produzioni agricole nonché dei processi di trasformazione attraverso i quali i prodotti passano dal campo alla tavola. I ragazzi delle scuole potranno guardare da vicino il lavoro degli operatori del mercato agricolo di vendita diretta e così partecipare allo svolgimento di una vera e propria fattoria didattica.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi